#LATINITUDINE: Pisco Sour

pisco sour

I l Pisco Sour è un cocktail, simbolo del Perù, creato con Pisco, un distillato ottenuto mediante l’elaborazione di alcuni vitigni. Attraverso un attento processo di selezione ed elaborazione e una lunga storia, oggi è conosciuta come una delle bevande più autoctone del Perù.

Per quanto riguarda il significato etimologico vi sono diverse spiegazioni. Si narra che la parola “Pisco” derivi dal quechua (lingua di una popolazione nativa del sudamerca) “pisqu”, il nome di un uccello che si trova nella regione di Valle de Ica.  Potrebbe, in ogni caso, provenire  anche dal nome della città di Pisco (situata all’interno del dipartimento di Ica). Oppure, ancora, dal vaso di terracotta precolombiano chiamato pisco e dove il succo d’uva veniva precedentemente fermentato.

Oggi conosciamo tre tipi di pisco, i puri, gli acholados e il mosto verde. Il primo è realizzato utilizzando un solo tipo di uva. Negli acholados troviamo diversi tipi d’uva. Infine, il mosto verde è quello in cui avviene la distillazione prima che tutto lo zucchero sia stato convertito in alcool.

pisco sour

Il pisco sour fu preparato per la prima volta nel 1920, nel “Morris Bar” dello storico “Jirón de la Union” di Lima (capitale del Perù. Lo squisito pisco peruviano ha una qualità invidiabile che è al livello di distillati internazionali come la tequila e il whisky.

Dopo essere stato riconosciuto in tutto il mondo per il suo sapore, il governo del Perù ha dichiarato di fondare, nell’anno 2004, ogni primo sabato di febbraio, il giorno del Pisco Sour.

Tuttavia, il Pisco viene prodotto anche in Chile. Con la differenza che in Perù Pisco non viene diluito in acqua perché ci sono regole specifiche e rigorose che regolano la produzione di questa bevanda. I cileni, invece, mescolano il loro liquore con acqua distillata e aggiungono zucchero fino a raggiungere il contenuto alcolico che il distillato dovrebbe contenere.

pisco sour

INGREDIENTI (per 2)

  • 2-3 cubetti di ghiaccio
  • 80ml di Pisco
  • 40ml di sciroppo di zucchero (in alternativa zucchero fine)
  • 60ml di succo di lime
  • 1/2 albume d’uovo
  • 4 gocce di Angostura

Frullate per pochi secondi tutti gli ingredienti, versate sul bicchiere ed aggiungete quattro gocce di Angostura.


Seguitemi su Instragam per gli appuntamenti settimanali del GIOVEDÌ LATINO con Claudia  #latinitudine #lacocinalatina


 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *